Un voucher per il turismo tra le proposte di Vdalibra per l'economia valdostana

Cognetta e Ferrero hanno depositato una serie di emendamenti alla terza tranche di aiuti per l'emergenza Covid-19

 

TurismoAOSTA. Un voucher chiamato VdA mon amour per i turisti che soggiornano in Valle d'Aosta è tra le proposte che i consiglieri regionali di Vdalibra - insieme ai gruppi Lega, Mouv' e VdA Ensemble - hanno depositato in Consiglio Valle sotto forma di emendamento per la terza tranche di aiuti anticrisi attualmente all'esame dell'assemblea.

Il voucher includerebbe ticket di ingressi a musei e monumenti, pernottamenti, biglietti per gli impianti a fune, spese autostradali, acquisti di prodotti locali e di artigianato e spese nei ristoranti "con uno stanziamento previsto di 3.450.000 euro". 

Tra gli altri emendamenti presentati ci sono assegni a favore del personale delle microcomunità per i mesi di marzo, aprile e maggio; uno stanziamento di mezzo milione di Euro per l'Arpa per il monitoraggio delle discariche; l'istituzione di un elenco regionale di disoccupazione Covid-19 per organizzare corsi di formazione per coloro che perdono il lavoro o chiudono l'attività; il versamento del bonus figli al genitore che versa l'assegno di mantenimento in caso di separazione con affido condiviso ed uno stanziamento di 700.000 euro per le aziende di stampa e le testate giornalistiche locali anche on-line.

Si tratta di proposte che i consiglieri di Vdalibra Stefano Ferrero e Roberto Cognetta "ritengono fondamentali per uscire dall’emergenza economica".

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it