Presidente - Prefetto, il M5s: un privilegio che non è stato usato bene

Sostegno degli attivisti M5s alla deputata Tripodi dopo la risoluzione in Commissione alla Camera per rivedere la disciplina sul presidente della Regione con funzioni prefettizie

 

Movimento 5 stelleAOSTA. Il Movimento 5 stelle della Valle d'Aosta esprime il suo sostegno alla deputata Elisa Tripodi per "gli attacchi che ha subito in questi giorni" sulla per iniziare un confronto tra Stato e Regione e rivalutare l'attribuzione al presidente della Regione delle funzioni di prefetto della Valle d'Aosta.

"Con questa risoluzione non si mette in pericolo l'autonomia locale, anzi, la si tutela", affermano gli attivisti del Movimento 5 stelle. "Gli ultimi 5 presidenti della Giunta Regionale, di cui tre indagati in inchieste che riguardano i legami tra rappresentanti della politica locale e associazioni mafiose, sono stati intercettati e alcuni anche fotografati con pregiudicati e persone accusate di far parte della locale di Aosta", evidenziano. "Alla luce di questi ultimi fatti questo privilegio non è stato utilizzato nel modo migliore".

Inoltre gli attivisti ribadiscono che "l'articolo 15 dello Statuto della Valle d'Aosta apre la possibilità di dotarsi di una norma elettorale regionale che prevede l’elezione diretta del Presidente della Regione" e che "la sovrapposizione dei due ruoli si pone in contrasto con l'art 5 della Costituzione, che riconosce e promuove le autonomie locali, determinando così un notevole conflitto di interessi. Inoltre, ricordiamo anche il comma 2 dell’articolo 97 della Costituzione, che tratta dell'imparzialità della pubblica amministrazione".

"Auspichiamo - concludono gli attivisti - che il confronto con i rappresentanti dello Stato ci sia quanto prima al fine di ridefinire gli equilibri".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it