Sanità, Alliance Valdôtaine: Valle d'Aosta sia esclusa dai rigidi parametri nazionali

'In risposta all'antiregionalismo crescente, è importante ribadire che la Valle d'Aosta finanzia la propria Sanità'

 

Albert Chatrian, coordinatore di Alliance ValdôtaineAOSTA. "L'attuale carenza di personale medico, infermieristico e socio sanitario e la contrazione di posti letto che si è venuta a determinare in seguito alla crescita della pandemia evidenzia come una piccola regione come la nostra, con un unico presidio ospedaliero, non debba più essere sottoposta in futuro ai rigidi parametri nazionali nell'organizzazione del proprio modello sanitario". Così il comitato esecutivo di Alliance Valdôtaine.

Commentando la situazione dell'emergenza in Valle d'Aosta - regione che ha una delle più alte diffusioni del virus e si è trovata subito impreparata nel tracciamento dei contatti, nell'esecuzione dei tamponi e nella gestione dei ricoveri nonostante la seconda ondata fosse stata ampiamente preannunciata  - il comitato esecutivo di Alliance afferma: "in risposta all'antiregionalismo crescente che vorrebbe attribuire maggiori poteri allo stato centrale, è importante ribadire che la Valle d'Aosta finanzia la propria Sanità e, forte della conoscenza della complessità del proprio territorio, si trova nella posizione migliore per definirne l'organizzazione ospedaliera e territoriale".

Secondo il comitato esecutivo di Alliance guidato da Albert Chatrian (foto) "l'esperienza in corso dimostra che gli investimenti in sanità devono esulare dalla semplice e dura legge dei numeri, causa di netta penalizzazione per la nostra piccola regione, ma devono poter garantire equità di cura per tutti, anche per chi vive nelle aree di montagna meno popolate".

Il movimento di maggioranza considera "urgente investire ulteriormente nel dotare le strutture destinate a tali operazioni delle attrezzature, dei dispositivi e del personale necessari per realizzare nei prossimi mesi uno screening di tutta la popolazione, avvalendosi anche del settore del volontariato, che potrebbe essere utilmente impiegato a supporto degli operatori sanitari".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it