Crisi Covid, 'Partite Iva in piazza per rivendicare i loro diritti'

La protesta del coordinamento valdostano: 'gli operatori economici continuano a non essere economicamente supportati'

 

Palazzo regionaleAOSTA. Il coordinamento regionale di Autonomie e Partite Iva Valle d'Aosta invita le partite Iva a organizzare una "marcia verso la Regione" allo scopo di "rivendicare in piazza i loro diritti" e di protestare "per questa situazione non più tollerabile" per la chiusura delle attività commerciali a causa della situazione sanitaria.

"Chi dovrebbe aiutarci si sta comportando in modo irresponsabile, ignorando le richieste di aiuto di quelle atttività che pagano le tasse e non hanno avuto reali sospensioni dei tributi e aiuti concreti" accusa il coordinamento lamentando inoltre la "scarsa volontà di avvio di iniziative regionali concrete per il sostegno alle imprese e ai liberi professionisti".

"Non possiamo fare altro che sottolineare come gli operatori economici continuano a non essere economicamente supportati con contributi reali, che dovevano essere immediati, al fine di non dichiarare fallimenti o lasciare in mezzo alla strada i propri dipendenti e ulteriori collaboratori", dice il coordinamento. 

"Chiediamo inoltre un incontro anche con il Consiglio della Valle d'Aosta, affinché qualcuno possa mettere realmente in piedi l'erogazione dei suddetti contributi economici, prima che altre nostre Partite IVA vengano cessate".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it