Covid, la legge regionale anti-Dpcm in vigore dalla prossima settimana

Il presidente della Regione Lavevaz: no aperture indiscriminate. Ristoranti e bar dovranno aspettare per sapere se riaprire

 

Erik LavevazAOSTA. Nel Bollettino Ufficiale della Regione autonoma Valle d'Aosta di oggi c'è la legge regionale 10/2020 sui debiti fuori bilancio approvata lo scorso 2 dicembre dal Consiglio Valle, ma non c'è la legge cosiddetta anti-Dpcm sulle "Misure di contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2 nelle attività sociali ed economiche della Regione autonoma Valle d'Aosta in relazione allo stato di emergenza", approvata sempre il 2 dicembre.

La legge sarà pubblicata la prossima settimana, secondo quanto spiegato dal presidente della Regione Erik Lavevaz ad Aostaoggi.it.

"Dev'essere promulgata e poi pubblicata: sarà fatto tutto la prossima settimana, tra lunedì e mercoledì".

Il presidente della Giunta aggiunge, a proposito dei rapporti con il governo italiano, che "nessuno intende fare chissà quale opera di rottura. Soprattutto nessuno vuole aprire tutto in maniera indiscriminata. La legge vuole essere una cornice per le ordinanze come quelle fatte nei giorni scorsi, ordinanze di buonsenso legate alla situazione del territorio valdostano. Nessuno vuole dire 'domani apriamo tutto'".

I ristoranti e altre attività chiedono quando potranno riaprire. "La legge sarà pubblicata da metà-fine della prossima settiamana - chiarisce Lavevaz -. Lavoreremo nel frattempo dal punto di vista tecnico e sanitario con l'Unità di supporto e faremo i ragionamenti sulle aperture. La legge parla chiaro: i passaggi devono essere fatti all'interno dell'Unità di supporto, poi le decisioni vengono prese alla luce i questi ragionamenti".

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it