Inchiesta Dda, Laurent Viérin: estraneo a questi fatti

L'ex presidente della Regione sull'ipotesi di concorso esterno in associazione mafiosa: 'Sempre espletato i miei ruoli con onestà e senza macchie'

 

Laurent ViérinAOSTA. "Confermo, come già affermato più di un anno fa, la mia completa estraneità a questi fatti, che sono profondamente lontani dai miei principi e ideali, per i quali ho lottato durante tutta la mia vita ed in favore dei quali ho operato nel corso della mia esperienza amministrativa". Lo afferma Laurent Viérin, ex presidente della Regione Valle d'Aosta, a proposito dell'indagine per concorso esterno in associazione mafiosa nell'inchiesta Egomnia della Dda di Torino sulle elezioni regionali del 2018.

"Ho sempre espletato i miei ruoli e le varie funzioni ricoperte con onestà e senza macchie per 3 legislature - aggiunge Viérin -. Mi sento profondamente lontano da mondi e da modi che non mi appartengono, per natura e cultura".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it