.

Gioco d'azzardo, audizioni in V Commissione per cambiare il distanziometro

Sulle modifiche alla legge regionale sulla ludopatia saranno sentiti anche il presidente della Regione e il sindaco di Quart

 

V Commissione

AOSTA. La Commissione consiliari Servizi sociali avvierà delle audizioni per discutere delle modifiche alla legge regionale del 2015 sulla ludopatia previste dal ddl omnibus che ha iniziato l'iter in Consiglio regionale. Gli approfondimenti si concentreranno sulla contestata modifica delle regole del "distanziometro" che vieta sul territorio della Valle d'Aosta l'attività di sale gioco nelle vicinanze dei luoghi sensibili.

"Abbiamo stabilito di effettuare delle audizioni in merito alla questione della dipendenza dal gioco d'azzardo patologico", dice la presidente della V Commissione, Erika Guichardaz (PCP). "Il testo che stiamo esaminando propone delle modifiche alla legge regionale n. 14/2015, in particolare per quanto attiene al divieto di apertura di sale da gioco e di spazi per il gioco in prossimità dei luoghi sensibili". 

"Il testo che stiamo esaminando - aggiunge Guichardaz - propone delle modifiche alla legge regionale n. 14/2015, in particolare per quanto attiene al divieto di apertura di sale da gioco e di spazi per il gioco in prossimità dei luoghi sensibili. Al fine di valutare l'impatto avuto dalle disposizioni attualmente in vigore e capire le possibili ricadute nel caso si voglia procedere con i cambiamenti prospettati, la Commissione ha stabilito di audire, cominciando da venerdì 19 marzo, il presidente della Regione, il responsabile del Servizio per le dipendenze (Serd) dell'Usl, il presidente dell'Ordine dei Medici e il sindaco di Quart, comune in cui si concentrano diverse strutture per il gioco".

 

 

E.G.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it