.

I principali provvedimenti approvati dalla Giunta regionale della Valle d'Aosta

Nuovi criteri per gli aiuti a fondo perduto alle PMI del settore prodotti agricoli

 

RegioneAOSTA. La giunta regionale della Valle d'Aosta oggi ha approvato la stipula di una convenzione tra la Regione autonoma Valle d'Aosta e l'Università degli studi di Torino per lo svolgimento di tirocini formativi per gli studenti dell'Ateneo presso le strutture dell'Amministrazione regionale, autorizzando il Presidente della Regione alla sottoscrizione.
La Giunta ha approvato la corresponsione della somma di 7.900 euro a titolo di contributo annuo per l'esercizio 2020 a favore del Gruppo sportivo dei vigili del fuoco G. Godioz.
L'Esecutivo ha deliberato di sottoporre all'esame del Consiglio regionale la proposta di disegno di legge concernente Disposizioni straordinarie in materia di elezioni comunali per l'anno 2021.

Su proposta dell'assessore all'agricoltura e risorse naturali sono stati approvati i nuovi criteri applicativi per la concessione di aiuti a fondo perduto previsti per le spese di funzionamento a favore delle PMI operanti sul territorio regionale nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.

Su proposta dell'assessore all'ambiente, trasporti e mobilità sostenibile il Governo regionale ha nominato, in qualità di membri del comitato scientifico del Museo regionale di scienze naturali Efisio Noussan, per la durata di 5 anni, Massimo Bocca, Direttore del Parco naturale Mont Avic, Paolo Castello, Maurizio Bovio e Pietro Passerin d'Entrèves, in rappresentanza della Société de la Flore Valdôtaine, e Santa Tutino, Dirigente della struttura regionale competente in materia di aree protette.
La Giunta ha anche approvato l'erogazione alle Società esercenti il trasporto pubblico locale con autobus della Valle d'Aosta dei contributi statali relativi alla copertura, per l'anno 2019, dell'80 per cento degli oneri rendicontati a consuntivo.
L'Esecutivo ha approvato inoltre i criteri e le modalità per l'applicazione delle agevolazioni tariffarie sui mezzi di trasporto a favore degli studenti universitari residenti in Valle d'Aosta.

Su proposta dell'assessore ai beni culturali, turismo, sport e commercio la Giunta ha approvato la concessione ai sensi della L.R. 69/1993 dei contributi per l'organizzazione di iniziative a carattere culturale in favore dell'Associazione culturale Le Clavier e dell'Associazione culturale Long Neck Doc.
Il Governo ha approvato l'Avviso pubblico per la concessione dei contributi previsti dalla legge regionale 69/1993 a sostegno dell'attività annuale istituzionale dei cori e dei gruppi folkloristici della Valle d'Aosta, relativo all'annualità 2021.
L'esecutivo ha approvato la proposta di programmazione artistica biennale 2021/2022 per il Castello Gamba di Châtillon da maggio 2021 e per tutto l'anno 2022.
La Giunta ha approvato le iniziative promozionali e divulgative connesse alle mostre Guido Crepax. I mille volti di Valentina e The Families of Man, previsti nei mesi di maggio e giugno 2021.

Su proposta dell'assessore all'istruzione, università, politiche giovanili, affari europei e partecipate è stato approvato, per l'anno scolastico 2020/2021, il Bando di concorso per l'assegnazione delle borse di studio a sostegno della spesa delle famiglie per l'istruzione, destinando la somma di 300 mila euro.
L'Esecutivo ha approvato anche gli indirizzi strategici di Società Italiana Traforo Gran San Bernardo S.p.A. (SITRASB S.p.A.), fissando quali obiettivi per l'anno 2021 il mantenimento del rapporto tra le spese di funzionamento, ivi comprese quelle per il personale, e il valore della produzione, rispetto a quanto registrato nel 2020 dalla società, mentre, per il triennio 2021/2023, il rispetto tendenziale delle grandezze desumibili dai conti previsionali rappresentati per gli anni 2021, 2022 e 2023.

Infine su proposta dell'assessore alla sanità, salute e politiche sociali la Giunta regionale ha approvato il bilancio previsionale triennale 2021/2023 dell'Azienda pubblica di servizi alla persona G.B. Festaz e ha adottato per l'azienda le medesime modalità di finanziamento già adottate per gli enti pubblici gestori dei servizi residenziali a favore di persone anziane e inabili, riconoscendo un importo pari al costo unitario ottimale giornaliero determinato in 115 euro al netto della contribuzione prevista a carico dell'utente, oltre a 8 euro per l'assistenza infermieristica, nonché, per i posti di struttura “protetta plus”, 125 euro, oltre a 18 euro per l'assistenza infermieristica. La spesa a carico della Regione per la gestione dei servizi socio-assistenziali erogati nel corso dell'anno 2021 dalla Casa di riposo G.B. Festaz è stimata in 2 milioni di euro.

 

 

 

redazione

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it