.

In attesa del congresso il PD Valle d'Aosta preannuncia espulsioni

La segretaria regionale Timpano a Dire: «Se una persona fa parte di Area Democratica, non può far parte del Pd»

 

Partito Democratico

AOSTA. Entro la fine dell'anno il Partito Democratico della Valle d'Aosta organizzerà il congresso regionale che l'emergenza Covid-19 ha costretto finora a rinviare. Sarà l'occasione per rinnovare i vertici del partito, o di quello che ne rimarrà da qui ai prossimi mesi.

In balia di correnti diverse, frastornato dalle fuoriuscite verso Italia Viva e Area Democratica, il PD Valle d'Aosta naviga a vista in acque molto agitate. Ora perde anche la tesoriera Eloise Della Schiava che si era dimessa già due anni fa, ma aveva comunque mantenuto l'incarico. Nei giorni scorsi ha chiesto che le dimissioni diventino effettive. Sarà la segretaria regionale Sara Timpano a gestire i conti del partito in attesa della nomina di un nuovo tesoriere di competenza dell'assemblea. Un passaggio che, nell'attuale PD valdostano, è tutto fuorché una formalità.

Con una serie di dichiarazioni rese all'agenzia Dire, Timpano descrive una nave senza timone. Nell'assemblea «alcuni componenti sono decaduti perché non hanno più la tessera e per questo alcuni iscritti sostengono che la direzione non sia più legittimata». 

Le spaccature interne al Partito Democratico influiscono sulla delicata situazione politica regionale. Il PD è rappresentato in Consiglio regionale dal Progetto Civico Progressista e lo stesso gruppo è sostenuto da Area Democratica/Gauche Valdôtaine. «Non ho ancora capito - ammette Timpano - se alcune persone sono ancora iscritte al PD o sono di Area democratica, che è un altro partito, che ha promosso una crisi di governo al buio».

Sempre all'agenzia Dire la segretaria regionale preannuncia espulsioni: «Se una persona fa parte di Area Democratica, non può far parte del Pd e dei suoi organismi dirigenti. Area Democratica si pone come terza forza, paritaria, nelle trattative interne al PCP. Per questo è un partito, non più un'associazione».

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it