Ai sindaci valdostani non piace la Festa della Repubblica?

 

Il 2 giugno a Roma la Valle d'Aosta era del tutto assente e a Palazzo regionale le fasce tricolori visibili erano poche

Sindaci-cerimoniax550

AOSTA. Sono passati diversi anni da quando uno "storico" sindaco di Aosta evitava di partecipare a cerimonie pubbliche e istituzionali per non dover indossare la fascia tricolore. I tempi cambiano, ma pare che i sindaci della Valle d'Aosta ancora oggi abbiano difficoltà a sentirsi coinvolti nelle celebrazioni che riguardano la Repubblica Italiana.O almeno questa è l'impressione lasciata dalla festa per il 70° anniversario della Repubblica, lo scorso 2 giugno.

I 74 primi cittadini erano invitati a Roma per la grande sfilata con i colleghi di tutta Italia. Tutti hanno dato forfait. Hanno forse preferito partecipare alla cerimonia di Palazzo regionale? Alcuni sì, ma tanti altri no considerato il numero di fasce col tricolore visibili tra il pubblico.

Qualche sindaco presente ha ritirato le Medaglie della Liberazione per conto di alcuni insigniti ed altri hanno partecipato senza questo "obbligo", ma in molti non si sono visti ed il fatto non è passato inosservato. «Certo che di sindaci ce ne sono pochi...» uno dei commenti sussurrati durante la cerimonia in Piazza Deffeyes.

Anche a Roma, dove la Valle d'Aosta era completamente assente, le reazioni ci sono state. Dichiarazioni riportate dagli organi di stampa riferiscono di un ironico commento del sindaco di Catania sul fatto che «i valdostani se ne stanno chiusi tra i loro monti».

A tal proposito abbiamo sentito Fulvio Centoz, primo cittadino del capoluogo presente alla cerimonia in Regione. Centoz spiega di aver avuto «degli imprevisti non rinviabili che mi hanno impedito di partecipare», ma che «l'ipotesi di andare alla manifestazione del 2 giugno era stata presa in considerazione, sia dal sottoscritto, sia da altri colleghi del Celva». «Quanto più in generale alla festa del 2 giugno - aggiunge -, da quando sono sindaco (2010) vi ho sempre partecipato con la fascia tricolore e in occasione del 70esimo mi pare ci fosse una nutrita rappresentanza di sindaci».

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it