La Valle d'Aosta e il futuro dei casinò terrestri

 

 

Situata in posizione strategica a metà strada tra la Valle d'Aosta e la città tra Torino e Milano, che può contare su un'importante base di utenti, la sala da gioco Saint-Vincent è tra le più prestigiose in Italia, con una storia che Risale al 1920. Il secolo scorso, ma poi chiuso dopo essere entrato in guerra nel 1940. A partire dal 1947, il casinò si stabilì nei corridoi del Grand Hotel Billia, in un ambiente affascinante ed elegante che offre un ambiente grandi giochi. . In effetti, ci sono attrazioni come il blackjack, la roulette francese e americana, il craps o il dado, una delle varianti del poker sempre più popolari e ovviamente diverse, con particolare attenzione al Texas Hold'Em.

Per accedere alla sala da gioco del Grand Hotel è richiesto un abbigliamento consono, ma non necessariamente elegante. Al fine di attrarre un numero sempre maggiore di potenziali clienti è stata allestita al piano terra della sala, un eccellente numero di macchinette di tipo slot, video poker e giochi elettronici, di categoria multigame, con ben 100 postazioni disponibili. Il bilancio e i risultati operativi di questo casinò situato in una location mozzafiato come quella della Valle d’Aosta, rappresenta il futuro delle sale da gioco a livello territoriale per il nostro Paese.

Oggi in Italia il settore dei giochi sta dando buoni risultati, soprattutto per quanto riguarda il settore digitale. Il segreto del successo di questo settore è dato soprattutto dal fatto che è molto facile accedere a una vasta gamma di giochi da casinò dal tuo cellulare. Per una regione come la Valle d'Aosta, oggi il turismo rappresenta un'opportunità davvero importante su cui concentrarsi ed è necessario sfruttare le opportunità offerte da centri di eccellenza come il Casino de La Vallèe, il che non sorprende che sia considerato uno dei più prestigioso e più grande. presente in Europa.

A rendere speciale un posto come questo ci pensa infatti una location mozzafiato e un insieme di servizi e di infrastrutture che rendono il resort una vera e propria perla di eccellenza presente sul territorio. Il rilancio territoriale per il nostro Paese è uno degli aspetti su cui durante gli anni passati si è deciso di puntare in maniera più strutturata, con risultati operativi fin da subito soddisfacenti. Un modello di turismo alternativo, che si fonda su un concetto innovativo di gestione del territorio, per quella che non a caso è stata definita come la Regina delle Alpi.

Basti leggere i nomi per avere un quadro esaustivo e suggestivo di quello che il territorio della Valle d’Aosta è capace di offrire al pubblico: il Cervino, il Gran Paradiso, lo stesso Monte Bianco, sono le prime scelte di location da vivere e dove trovare ristoro durante le nostre vacanze ideali. Parchi naturali, giardini botanici e percorsi naturalistici, per tutti gli amanti di questo tipo di attività all’aria aperta. Un panorama che si svela fin da subito suggestivo, specialmente per chi ama una vacanza all’insegna dell’alta montagna e del relax.

Da Courmayeur ad Aosta, da Fenis al Forte di Bard, senza trascurare i ghiacciai del Monte Bianco, dove il sistema di funivia di Skyway ci offre una veduta splendida di questo territorio così ricco e suggestivo, assolutamente da visitare in ogni periodo dell’anno, dall’inverno alla primavera, senza escludere la stagione estiva, per tutti gli amanti dell’alta montagna che si rispettino. La Valle d’Aosta però non è solo paesaggi naturali, visto che troverete servizi come resort e hotel cinque stelle e ambienti esclusivi da vivere per una vacanza e un periodo di ferie che saranno certamente indimenticabili.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it