REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Geenna, carcere confermato anche per Sorbara e Carcea

Marco SorbaraAOSTA. Rimarranno in carcere Marco Sorbara e Monica Carcea, rispettivamente consigliere regionale ed ex assessore di Saint-Pierre, arrestati dai carabinieri nell'ambito dell'inchiesta coordinata dalla Dda di Torino sulla 'ndrangheta.

Per loro (e per altri indagati) il Tribunale del Riesame di Torino ha respinto la richiesta di revoca della custodia cautelare firmata dal gip per le indagini sul concorso esterno in associazione mafiosa. Sono entrambi sospettati di aver ricevuto l'appoggio della 'ndrangheta per essere eletti nei consigli comunal di Aosta e Saint-Pierre alle elezioni del 2015.

Monica CarceaCarcea, che nel frattempo si è dimessa, nei giorni scorsi è stata sentita per alcune ore dal pm della Dda di Torino. Lo stesso potrebbe fare nei prossimi giorni Marco Sorbara, nei cui confronti è stata avviata la procedura di sospensione dal consiglio regionale.

«Rispetto le decisioni del tribunale, ma rispettarle non significa non criticarle», il commento di uno dei legali di Sorbara, Raffaele Della Valle (del foro di Monza). «Ho la sensazione generale, io che vado nei vari tribunali d'Italia, che si coglie un certo clima» e che «si va diffondendo una cultura più verso l'inquisizione che non verso la rigorosa critica e valutazione della prova».




 

M.C.

 

 



Pin It
© 2020 Aostaoggi.it