Cassazione conferma: l'ex hotel Lanterna è proprietà dello Stato

Respinto il ricorso della Regione sull'albergo abbandonato di Saint-Pierre

 

Hotel Lanterna

SAINT-PIERRE. L'ex Hotel Lanterna di Saint-Pierre è dello Stato: lo ha stabiilto la Corte di Cassazione respingendo il ricorso della Regione autonoma Valle d'Aosta che reclamava la proprietà del complesso in .

Già nel 2017 la Corte di Appello di Torino, ribaltando il giudizio di primo grado, aveva indicato che l'ex albergo rientrava nel patrimonio statale in quanto parte della Riserva Fondo lire Unrra costituita con un accordo internazionale del 1945. La Regione si è opposta a questa sentenza, ma la Corte Suprema hanno confermato l'indicazione dei giudici di secondo grado.

La questione ruotava attorno all'articolo 6 dello Statuto valdostano. Secondo i giudici di Cassazione "si deve escludere che l'art. 6 dello Statuto di autonomia operi in modo automatico il trasferimento dei beni immobili di proprietà dello Stato situati nel territorio regionale, tanto più considerando che l'attuazione delle norme statutarie della Regione autonoma Valle d'Aosta, anche prima della modifica apportata con legge costituzionale n. 2 del 1993, è avvenuta secondo il modello collaborativo, poi recepito nell'art. 48-bis dello Statuto, in forza del quale la Regione ha il potere di avviare la trattativa finalizzata ad ottenere la norma di attuazione in sede di commissione paritetica e, nel caso di inerzia dello Stato, di ricorrere davanti alla Corte costituzionale per violazione del principio di leale collaborazione".

Nel 2015 lo Stato aveva inserito l'albergo abbandonato nella roadmap presentata all'Unione Europea per la realizzazione di un hub di accoglienza dei migranti.

Hotel Lanterna

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it