Ciclista investito ad Aosta muore dopo 16 mesi

 

Sergio Branche, 61 anni, è morto all'ospedale Parini

Ospedale-targaAOSTA. E' morto all'ospedale regionale Sergio Branche, 61 anni di Verrayes, rimasto gravemente ferito dopo un incidente stradale avvenuto nel dicembre 2013 ad Aosta. L'uomo era in sella alla sua bicicletta quando fu investito da un'automobile ed alcuni giorni fa era stato sottoposto ad una operazione con l'intento di ridurre le conseguenze di un grave trauma cranico. Il decesso risale alla notte scorsa.

La Federciclismo valdostana, con il presidente Carlo Antonio Franco ed il consiglio direttivo, ha espresso cordoglio per la sua morte. "Sergio era un amico di tutti, un punto di riferimento per la mountain bike tradizionale. Appena possibile saltava in sella alla sua bici e pedalava. Non era amante delle gare, ma qualche volta aveva indossato il pettorale, ma semplicemente per poter pedalare ancora una volta. Non aveva obiettivi particolare se non una meta annuale: fare il Col Loson con la sua mountain bike. Sergio Branche lascia un vuoto incolmabile tra gli appassionati delle due ruote, da quelle grasse alla strada".

La procura non ha ritenuto ci fossero responsabilità mediche per il decesso e ha dato il nulla osta per i funerali che si terranno domani, martedì, nel tempio del cimitero di Aosta. La salma partirà alle 11 dalla camera mortuaria dell'ospedale Parini.

Nei confronti dell'automobilista coinvolto nell'incidente potrebbe scattare l'accusa di omicidio colposo.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it