Sarre, il sindaco Pepellin: liquido rosso affiorato forse proveniva da un macello

Pin It


Fuoriuscita

SARRE. Sono in corso ulteriori accertamenti sulla fuoriuscita di un liquido rosso e maleodorante avvenuta il 13 gennaio scorso da un tombino lungo la pista ciclo-pedonale tra Aosta e Sarre.

Il fatto, segnalatoci da una lettrice, è stato confermato dal sindaco di Sarre Massimo Pepellin, competente territorialmente: «La mattina ci era stata segnalata una minima uscita di acqua ed è intervenuto il nostro cantoniere per fare un sopralluogo». Quindi il misterioso furgoncino bianco che ha preceduto l'arrivo della Forestale «era il nostro», dice.

Massimo PepellinIl sindaco Pepellin spiega che «quella linea fognaria per altro era sconosciuta, non era mappata. L'abbiamo dovuta cercare». 

La fuoriuscita è stata provocata da una radice che ha ostruito il condotto.  «Stiamo facendo ancora degli approfondimenti, ma presumiamo che fosse acqua proveniente da un macello situato a monte che in quel momento ha scaricato. Il colore rosso era dato dal sangue», aggiunge il sindaco. 

La Forestale intervenuta poi sul posto «ha effettuato dei prelievi ed abbiamo chiamato la ditta di spurghi e la linea è stata completamente ripristinata. Al secondo sopralluogo tutto risultava regolare».

«Ora - conclude il sindaco - stiamo svolgendo delle indagini per verificare se ci sia stata qualche irregolarità nello scaricare le acque da parte del macello». 

 

 

 

Marco Camilli

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it