Partite Iva Valle d'Aosta: inaccettabile tempi di erogazione degli aiuti alle attività produttive

Pin It

'Giunta regionale, dirigenti e dipendenti incapaci e inadeguati'

 

AOSTA. Il gruppo Partite Iva della Valle d'Aosta torna a sollecitare la Regione ad erogare in breve tempo tutti gli indennizzi previsti dalla legge regionale sulle misure anticrisi per l'emergenza Covid-19.

Secondo il gruppo apolitico è "inaccettabile che a più di tre mesi dalla chiusura forzata delle attività produttive siano state erogate solamente alcune, delle già irrisorie misure, a sostegno delle partite IVA". Vista la situazione "tutti, dal presidente della giunta, i consiglieri, i dirigenti, fino all'ultimo dei dipendenti regionali responsabili della procedura di erogazione di tale indennizzo dovrebbero vergognarsi della incapacità e inadeguatezza dimostrate a eseguire compiti per cui percepiscono uno stipendio pagato dai contribuenti valdostani".

"Ad oggi solo una attività su cinque ha ricevuto l'indennizzo dei 400 euro per il mese di marzo", sottolineano ancora le Partite Iva chiedendo "urgentemente di porre rimedio a questa ridicola farsa e di riunire il più presto possibile il consiglio per poter deliberare l'assestamento del bilancio regionale, necessario a finanziare la fase di ripartenza dopo l'emergenza COVID-19, peraltro già in atto".

 

C.R.

 

 

© 2020 Aostaoggi.it