Progetto Civico Progressista, pronto il programma per le elezioni 2020

Ospedale nuovo, riforma istituzionale e sostegno all'economia per la crisi Coronavirus tra i punti della lista

 

Progetto Civico ProgressistaAOSTA. La lista Progetto Civico Progressista ha preparato la bozza del suo programma in vista delle elezioni 2020. Articolato in sette aree tematiche, dalla democrazia al lavoro, è il frutto di "un lungo lavoro preparatorio, iniziato a Gennaio di quest'anno, che ha visto coinvolte quasi un centinaio di persone", come spiega in una nota la stessa lista composta da Partito Democratico, Rete Civica, Europa Verde.

Le diverse aree tematiche si sviluppano in 64 punti sui temi istituzioni, economia, lavoro, salute e welfare, ambiente, mobilità, educazione, investimenti, democrazia e partecipazione, legalità. Scendendo nel dettaglio, la lista riassume il suo progetto in tre filoni.

Il primo è la crisi economica dovuta al Coronavirus. "Il rischio della perdita di posti di lavoro è notevole, soprattutto nei settori che sono stati maggiormente interessati dalla lunga chiusura e dai più gravosi adattamenti dei luoghi di produzione. Occorrono misure per difendere e ricostruire il sistema produttivo valdostano".

Il secondo è l'instabilità governativa della Regione. "La chiusura anticipata della legislatura per impossibilità di esprimere un Governo regionale con una adeguata maggioranza consiliare è l'ennesima drammatica conferma che l'attuale sistema elettorale ed istituzionale non è in grado di garantire la stabilità necessaria per una azione di governo efficace e per una adeguata programmazione di lungo periodo. La riforma istituzionale è uno de punti centrali del Programma".

Infine il Programma Civico Progressista si concentra sugli investimenti strategici. Il progetto elettorale "contiene puntuali proposte per investimenti di valenza strategica" incluso il nuovo ospedale regionale, l'elettrificazione della ferrovia, riconversione di edifici e mezzi di trasporto, completamento dell'Università della Valle d'Aosta e riordino dell'edilizia scolastica.

Assemblea programmatica e consultazioni
I sostenitori del progetto politico si riuniranno il 25 luglio, alle 15,30, ad Aosta nel salone della Bcc per discutere e arricchire il programma. "L'Assemblea sarà coordinata da tre donne" per evidenziare la "centralità della questione femminile che caratterizzerà la lista e i suoi contenuti programmatici", dice ancora il movimento. Si tratta di Chiara Minelli, Sara Timpano ed Erika Guichardaz.

Il documento sarà poi trasmesso "a categorie economiche, organizzazioni sindacali, associazioni ambientaliste e culturali per acquisire valutazioni e pareri. Una inedita consultazione preventiva prima del deposito in Tribunale e della campagna elettorale".

L'intenzione, conclude la nota, è "arrivare ad un Programma frutto di un'ampia partecipazione e consultazione che rappresenti una guida solida e convincente per candidare Progetto Civico Progressista ad un ruolo di governo della Valle d'Aosta".

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it