Lavevaz: al momento nessuno screening di massa in Valle d'Aosta

Il presidente della Regione chiarisce: 'ci è stato consegnato un progetto tecnico che sarà valutato nei prossimi giorni'

 

Erik LavevazAOSTA. La campagna di screening sulla popolazione valdostana per analizzare la diffusione del Covid-19 non è ancora stata approvata, ma è allo studio del governo regionale. Lo afferma il presidente della Regione, Erik Lavevaz, a proposito dei 60.000 test antigenici arrivati da Roma.

"Al momento non è stata presa nessuna decisione in tal senso da parte del Governo della Valle d’Aosta", afferma in una nota Lavevaz. "Come maggioranza regionale abbiamo affidato alla Protezione civile regionale e ai responsabili regionali della gestione dell’emergenza Covid uno studio di fattibilità, dedicato non soltanto all’aspetto tecnico e organizzativo di una campagna di screening che coinvolgerebbe tutta la popolazione valdostana, ma soprattutto volto a raccogliere gli elementi necessari a valutare i reali effetti di una campagna di questo tipo sulla tutela sanitaria della popolazione e, più in particolare, a evidenziare le reali potenzialità di un monitoraggio di massa per limitare la diffusione del contagio.

Quind "non corrisponde quindi al vero la notizia che la Valle d’Aosta è pronta per lo screening di massa. E’ invece corretto dire che ci è stato consegnato un progetto tecnico e che nei prossimi giorni verrà valutato dall’Unità di coordinamento dell’emergenza e dal Governo regionale".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it